Home » Storia

Come nasce
Per vedere la storia anno per anno e classifiche (al momento dal vecchio sito): clicca qui.

La Carton Rapid Race nasce nel 1991: da una precisa esigenza, una semplice, ma geniale idea. L’esigenza era quella di consentire a tutti la partecipazione ad un evento aggregativo altrimenti riservato a pochi. In quell’anno, infatti, mentre si svolgeva il raduno e una gara riservata a canoisti esperti su canoa aperta sulle acque dell’Orco di Cuorgnè (TO), la cosiddetta “Canavese Candian Slalom”, si offriva l’opportunità di partecipare alla manifestazione anche a chi non aveva alcuna esperienza e alcuna attrezzatura: nasceva la prima Carton Rapid Race. Per quattro anni consecutivi (1991-1992-1993-1994) la Carton Rapid Race si è quindi svolta a Cuorgnè sull’Orco, mentre dal 1995 al 2015 si è svolta a Cesana Torinese in Alta Valle Susa e da quest’anno 2016 è a OULX.

Cos’è
La Carton Rapid Race (marchio registrato) è una bizzarra gara amatoriale sul fiume, unica in Italia e la prima al mondo nel suo genere, inserita nel contesto di una grande manifestazione sportiva a carattere promozionale e aggregativo, un ritrovo per una esclusiva festa sul fiume. Durante le giornate di sabato e di domenica, una serie di iniziative collaterali, quali musica ed esibizioni sportive, a scopo di intrattenimento e promozione fanno, infatti, da cornice alla gara.
La gara è una prova di abilità sportiva, artistica e costruttiva allo stesso tempo , che consiste prima nella realizzazione della propria imbarcazione la “Carton Boat”, costruita sul posto in due ore di tempo e da un’equipaggio composto da due a quattro componenti. Si utilizza esclusivamente cartone ed una quantità stabilita di nastro adesivo a partecipante per poi effettuare una discesa cronometrata in idonea acqua mossa di un tratto di circa 300 mt. del torrente Dora Riparia / Ripa subito a monte di Oulx(TO).
Catalogare questa gara tra le gare estreme è come dire che il rafting, il kayak, la canoa, ecc. sono sport estremi. C’è parecchia confusione sull’argomento… Tutto può essere portato verso l’estremo e la Carton, lo dimostrano i partecipanti è tutt’altro che una gara estrema… è solo “estremamente” coinvolgente e divertente, dove per partecipare non serve ne esperienza ne capacità particolari.
Certo è che l’ utilizzo del cartone per costruire un’imbarcazione con cui scendere un tratto di torrente è senz’altro una situazione portata all’estremo, il cartone non è il materiale più adatto, però come dimostrato si presta benissimo per essere utilizzato nei modi più svariati. La ragione stà nelle sue caratteristiche di leggerezza, robustezza, resistenza, facilità di lavorazione e reperibilità.
Non è facile, tuttavia, costrure un mezzo acquatico di cartone in così poco tempo che oltre ad essere adatto per la discesa di un equipaggio su un tratto di fiume con onde e buchi e allo stesso tempo sia anche bella e spesso artistica.
La gara di Cesana è diventata infatti negli anni un’appuntamento irrinunciabile per tantissimi appassionati e fedelissimi racer, coinvolti in un’occasione turistica lontana dal consumismo del giorno d’oggi, si tratta di vivere un’esperienza che è condividere emozioni, l’emozione di vivere il fiume e il territorio attraverso lo sport all’aria aperta.

PREMI

La nostra mission di sempre è creare una manifestazione il cui premio reale, non sia nulla di materiale, ma il semplice gusto di partecipare a qualcosa di speciale, vogliamo che il premio più grande non sia del più veloce o del più originale, ma di tutti i partecipanti.
Ci impegnamo ogni anno a premiare il maggior numero di barche, che la giuria indica come degne di nota, perché sappiamo che oltre a chi partecipa per vincere con il miglior tempo o puntando sull’originalità tecnica o decorativa della propria barca, ci sono anche molti racer che puntano solo al divertimento, sfruttando al massimo tutti gli eventi che accompagnano la gara durante il weekend. La cosa importante è avere buoni motivi per esserci e fino ad ora abbiamo sempre cercato di darvene l’occasione. Il vero spirito sportivo emerge ogni anno di più: è questo il bello della Carton. Con questa logica, sempre più, intendiamo dare importanza a tutti i partecipanti offrendo il meglio dell’organizzazione, dell’impegno e di noi stessi.

Con questa filosofia negli ultimi anni abbiamo deciso di premiare le Carton Boat con delle coppe speciali, basta con le solite coppe! Saranno oggetti unici, unici come le Carton Boat e i Team che le hanno vinte e che le vinceranno.

Coppa 2015 Bruno CarraroLa Carton Rapid Race del 2015 ha vantato le splendide coppe di ceramica dell’artista valsusino Bruno Carraro che vogliamo ringraziare con affetto.

 

 

Coppa 2014La Carton Rapid Race del 2014 ha premiato i vincitori con le coppe di “Alicucio” Arcangelo Favata, costruite con materiale riciclato: filo di ferro e legno.